Marketing per ristoranti: 7 errori di comunicazione commessi dai ristoratori

Marketing per ristoranti: 7 errori di comunicazione commessi dai ristoratori

Per qualsiasi azienda di qualsiasi settore, l’acquisizione di nuovi clienti rappresenta il punto di svolta tra un business di successo, un business che sopravvive e un business che affonda. La ristorazione non fa eccezione: spesso i titolari non riconoscono il valore dell’acquisizione di nuovi clienti, affidando al caso o al desueto concetto del “passaparola”.

il Fai da te

Esiste poi una parte di ristoratori che punta al “fai da te”, che, in assenza di competenze anche di base della comunicazione digitale e dei meccanismi del marketing nella ristorazione, può portare a risultati spesso anche peggiori rispetto al disinteressarsi completamente di questo mondo. E’ il caso della realizzazione dei siti web “home-made”. Oggi la realizzazione di un sito web vetrina è un lavoro sdoganato, reso all’apparenza semplice dall’avvento di piattaforme di Web design che permettono anche ai non addetti ai lavori di realizzare siti internet di apparente pregevole fattura. Quasi sempre, oltre alla mancanza di una struttura scritta in modo corretto che rende difficile il posizionamento sui motori di ricerca (Google), dal punto di vista comunicativo questi siti web presentano diverse lacune, ecco le principali:

1. Manca il menù

Il menu è il core business di un ristorante. Un potenziale cliente naviga sul web per cercare il ristorante dove cenare, sfoglia alcuni candidati e compara. Sì, perché il comportamento dell’utente si divide in tre parti: ricerca, paragona (in base a criteri personali, sociali, economici, culturali) e sceglie. L’obiettivo della comunicazione digitale si basa sul pensiero negativo, ovvero NON ostacolare il processo decisionale, quindi rimuovere il percorso mentale da tutti quegli intoppi che possono distrarre l’utente. Basta un piccolo dettaglio e si è irrimediabilmente fuori, per sempre.

Tornando al menu, è impossibile pensare di acquisire un nuovo cliente se non sa quale sarà l’esperienza che vivrà nel locale. Stesso discorso vale per i prezzi: abbiamo trovato molte attività con il menu ma senza la specifica del prezzo. Forse per privacy, forse per vergogna o qualche altro marginale motivo. Il prezzo è un’informazione chiave che ogni ristorante deve avere. Come per qualsiasi cosa, che si tratti di fare la spesa o di acquistare la macchina, ognuno di noi vuole sapere quanto spenderà prima di acquistare.

2. Foto di bassa qualità

Un’immagine vale più di mille parole. E’ il concetto della comunicazione visuale, che ogni ristoratore dovrebbe studiare e imparare a memoria. Quello della ristorazione è il settore che meglio sposa la comunicazione non verbale. Cosa c’è di meglio di un piatto fotografato da chi lo sa fare (vedi la figura professionale del fotografo) per far venire l’aquilina in bocca e invogliare nuovi potenziali clienti a far visita al locale?
Ogni strategia di Marketing per ristorante non può permettersi fotografie amatoriali, pubblicate con orgoglio su tutti i canali possibili e immaginabile, sortendo l’effetto opposto.

3. Assenza di un Recapito Telefonico

Il numero di telefono deve essere facilmente reperibile. Dimostra l’apertura al dialogo e la disponibilità ad accogliere richieste particolari: avete un menu per vegani? Sarete aperti quel giorno anche se è festa? Organizzate pranzi per gruppi numerosi? L’assenza di questo apparente piccolo dettaglio costituisce un ostacolo all’acquisizione di nuovi clienti.

4. L’indirizzo / ubicazione poco accessibili

Ci siamo resi conto che molti restaurant website hanno le informazioni relative alla posizione poco accessibili. Per favorire una corretta visualizzazione dei dettagli geografici, è necessario inserire l’indirizzo in formato testo e non come immagine. Perché? Sia per permettere all’utente di copiare il testo e incollarlo su Google Map, sia per evitare, in caso di problemi di visualizzazione di determinati device/browser, che l’immagine contenente l’indirizzo non venga correttamente visualizzato.

5. Assenza degli orari di servizio

Un altro punto fondamentale è evidenziare chiaramente gli orari di apertura. E’ inutile restare aperti 7 giorni su 7, feste comprese, se nessuno lo sa. E’ buona pratica inserire gli orari di apertura nella sezione contatti.

6. Non viene raccontata l’anima del ristorante

Ogni ristorante ha la sua storia. Che sia centenaria, che racchiuda i segreti di cucina della nonna o che sia ultra-moderno e che segue le ultime tendenze. Con la concorrenza nel mondo della ristorazione, non basta “essere presenti online”, ma bisogna comunicare: lo spirito del locale, l’esperienza che un cliente vivrà se sceglierà voi, la storia. Un menu e qualche foto non riescono a trasmettere l’identità. Una buona strategia di marketing per ristoranti dev’essere in grado di colpire la parte emotiva del cervello, quella dalla quale parte l’impulso del processo decisionale d’acquisto.

7. Mancano le informazioni utili

I punti di forza devono essere evidenziati! Che si tratti di un comodo parcheggio interno, del Wi-fi gratuito o della vicinanza a un punto di interesse della Città di riferimento. Ogni tratto distintivo deve essere comunicato ai potenziali clienti.

La sintesi

Il sito web per ristorante è uno strumento che viene sempre più spesso realizzato internamente nel marketing nella ristorazione, ignorando quelli che sono i concetti di una comunicazione efficace, sortendo gli effetti opposti a quelli desiderati. Non bisogna dimenticare quale dev’essere l’obiettivo di un sito web: convertire l’utente visitatore in cliente. Questo è un processo delicato che richiede la cura di molti dettagli in ambiti diversi: dalla struttura stessa del sito, che deve essere scritta in modo da rendere il sito leggero e facilmente navigabile fino all’utilizzo di immagini di alta qualità che invoglino il cliente a provare quella specialità, invece di respingerlo. Di contorno, tutti quegli accorgimenti relativi ai contatti, e le informazioni di servizio fanno la differenza tra l’azione di prendere il telefono ed effettuare una prenotazione e la chiusura della pagina, direzione ristorante di fronte alla strada.