Comunicazione pizzeria: Come distinguere la tua pizzeria dai concorrenti?

Comunicazione pizzeria: Come distinguere la tua pizzeria dai concorrenti?

Nel tuo paese è pieno di pizzerie e tu non sai come fare per emergere? Le hai provate tutte ma non sai come distinguere la tua pizzeria dai concorrenti?

Se leggendo queste domande vi rispecchiate, allora vi consiglio di leggere questo articolo. Vi suggerirò cinque punti da mettere in atto e da sviluppareMagari qualcosa potrà sembrare banale, ma vi garantisco che non è affatto così. Moltissime pizzerie, ancor oggi, fanno degli errori madornali.

Iniziamo ad analizzare questi cinque punti.

La figura chiave all’interno di una pizzeria è sicuramente il pizzaiolo.

Voi penserete… ma dai? Lo so, il primo punto sarà anche banale e prevedibile, ma ahimè, molte volte proprio perché lo si dà per scontato si emettono degli errori. Quando si cerca un pizzaiolo cosa gli si richiede? Esperienza. Purtroppo però non basta. L’esperienza è importante certo, ma deve essere in primis una persona con un background fatto di studio, corsi e ricerche. L’esperienza si, aiuta perché impari, ma lo fai in “modo meccanico”, non sai in realtà il “perché si fa così”. Quindi si, ad una persona che lavora nel settore da un po’ di tempo, ma soprattutto si ad una figura preparata e che “non si sente arrivata”. Il pizzaiolo ormai è una figura professionale che necessita di corsi continui, di seminari e di ricerca. Non è una persona statica come magari lo era un tempo.

Diciamo pure che, per avere successo e per riuscire ad contraddistinguersi dalla massa, si ha bisogno di “fuori classe”.

Come appena menzionato, lo studio e la tecnica è fondamentale.

Anni fa le pizzerie preparavano un unico impasto e quest’ultimo doveva andar bene per tutti i clienti. Pensiamo invece ad oggi… quant’è cambiata questa professioneUna pizzeria deve riuscire a proporre svariate tipologie di pasta per pizza in base alle diverse esigenze della clientela. Un celiaco ad esempio, avrà bisogno di una preparazione particolare.

Siate quindi in grado di diversificare impasti, proponendo qualcosa anche di alterativo, e di proporre svariate tipologie di pizze.

Pensiamo ad esempio all’impasto alla curcuma, quello ai multicereali, al grano arso, alla canapa, quello ai cereali, quello al kamut, al carbone vegetale… Date inoltre molta importanza al lievito. Se qualcuno vi dirà: quando mangio la pizza la notte poi non riesco a dormire. Rifletteteci. Il motivo sapete qual è? Significa che l’impasto madre non è stato lavorato correttamente. Non ha prodotto una pizza soffice e digeribile facilmente. L’impasto cioè non è arrivato ad avere la giusta consistenza e la giusta morbidezza. Non è risultato leggero, bensì un mattone sullo stomaco.

Sappiamo tutti che la pizza viene preparata con pochissimi ingredienti quali: l’acqua, la farina, il lievito ed il sale. Ma vi siete mai chiesti come mai usare una farina piuttosto che un’altra? Oppure come sarebbe il risultato finale se si optasse per una lievitazione diversa?

Queste son tutte domande che, se non si affina una tecnica e se non si ha la voglia di studiare, rimarranno sempre senza una risposta. Per questo motivo è fondamentale scegliere uno staff con, alle spalle, una preparazione ottima che sia in grado di alzare il livello della pizzeria. È anche importante avere una mente aperta ed essere predisposti a voler sperimentare sempre cose nuove, innovative.

Il terzo punto è il più creativo.

comunicazione pizzeria: studiate un menù e create delle specialità uniche.

Le pizze classiche vanno benissimo e probabilmente sono anche le più richieste, ma proporre le cosiddette “pizze speciali” è sicuramente una marcia in più. Cercate di eliminare il più possibile la banalità dal vostro locale. Combinate gusti particolari ma che si sposano bene tra di loro.

Ricercate le tendenze del momento e rimanete al passo con i tempi. In questo periodo, ad esempio, stanno prendendo piede le pizze gourmet cercate quindi di proporle anche voi e di inserirle nel vostro listino pizze.

Il penultimo punto è altrettanto importante.

comunicazione pizzeria: non cercate mai di far economia sulle materie prime.

Per aver un buon risultato utilizzare materie prime di altissimo livello è determinante.  Potete essere i pizzaioli più bravi del mondo, ma se lavorate con materiale scadente il risultato sarà pessimo.

Ultimo ma importantissimo step è la comunicazione pizzeria.Sfruttare i social network del momento, come Instagram e Facebook, per comunicare in modo diretto e veloce con i vostri clienti è molto importante. Mediante questi strumenti, avrete la possibilità di pubblicizzare la vostra attività, e quindi, di attirare altra clientela.  Pubblicate foto e post giornalieri, preparate delle storie su Instagram e delle dirette, attirerete a voi curiosità. Come già detto, potranno pure sembrare punti banali, ma rimangono comunque i pilastri che vi serviranno per emergere tra i vostri competitor.

Cercate si svilupparli al meglio e otterrete risultati spettacoli.

Vuoi migliorare la comunicazione della tua pizzeria? contattaci!

HAI UN RISTORANTE?
ISCRIVITI AL NOSTRO CORSO:
E' GRATIS!

Iscrivendoti al nostro corso imparerai a battere i tuoi concorrenti, attirare decine di nuovi clienti ogni giorno e massimizzare le vendite.

  • Impara a conoscere il tuo Buyer Persona
  • Crea un ecosistema autonomo di lead generation
  • Lead Nurturing: trasforma il visitatore in cliente
  • Vuoi trasformare il tuo ristorante in un Brand?
  • Aumenta da oggi il tuo fatturato

Iscriviti oggi al corso strategico di Online Marketing per Ristoranti.

Ho letto e accettato la normativa sulla Privacy